Parco Ciclistico Etna #Salvaciclisti

Il Giro di Sicilia Open Fiber organizzato da RCS Sport / La Gazzetta dello Sport in collaborazione con la Regione Siciliana è ormai alle porte. La sfida per succedere nell’Albo d’Oro ad un campione del calibro di Giuseppe Saronni, vincitore dell’ultima edizione nel 1977, si terrà dal 3 al 6 aprile con l’ultima e decisiva tappa che porterà il gruppo fino al Rifugio Sapienza. 

Domani, alla vigilia della rinata corsa a tappe, verrà inaugurato ufficialmente il Parco Ciclistico dell’Etna, creato grazie all’intuizione di Paolo Alberati, con il sostegno di Maurizio Fondriest e del delegato alla sicurezza di ACCPI Marco Cavorso, e intitolato a Rosario Costa, Tommaso Cavorso e Michele Scarponi. Il versante che da Linguaglossa porta a Piano Provenzana è stato chiamato #SALVACICLISTI come evidenziato in tutta la segnaletica posizionata lungo i suoi 18 km e mira a sensibilizzare alla sicurezza stradale per evitare altre tragedie come quelle che hanno coinvolto i tre giovani ciclisti uccisi in allenamento.  

Il Parco comprende tutti e sei i versanti che portano in cima al vulcano più alto d’Europa,  ciascuno dei quali identificato come di seguito:

− Salita 1 Ragalna – Piano Vetore “Versante Giro d’Italia”

− Salita 2 Nicolosi – Rifugio Sapienza “Versante Alberto Contador”

− Salita 3 Zafferana – Rifugio Sapienza “Versante Vincenzo Nibali”

− Salita 4 Pedara – Rifugio Sapienza “Versante Tom Doumulin”

− Salita 5 Fornazzo – Bivio Citelli “Versante Bartali e Coppi”

− Salita 6 Linguaglossa – Piano Provenzana “Versante #salvaciclisti Michele, Rosario e Tommy”

Per saperne di più www.parcociclisticoetna.com.