Diffidiamo i media italiani dall’utilizzo dei nominativi apparsi su L’Equipe

L’avvocato Federico Maria Scaglia, segretario generale dell’Associazione Corridori Ciclisti Professionisti Italiani, a nome della categoria che tutela diffida tutti gli organi di informazione nazionali dalla pubblicazione, diffusione e citazione dei nominativi degli atleti contenuti nell’articolo pubblicato in data odierna sul quotidiano francese L’Equipe dal titolo “La liste secrète de l’UCI”.
La pubblicazione della lista dei 198 corridori, con nomi e cognomi, partecipanti all’ultima edizione del Tour de France stilata dall’UCI, in cui è assegnato a ognuno un grado di “sospetto”, è un fatto inaccettabile che viola i principi fondamentali di tutela e rispetto della dignità della persona.

Ogni trattamento o utilizzo dei nominativi ivi citati sul territorio nazionale sarà denunciato all’Autorità Giudiziaria competente.

L’ACCPI ha inoltre segnalato tale gravissima circostanza all’Autorità Garante per la protezione dei dati personali.

Parallelamente è stato chiesto all’Associazione Internazionale dei Corridori (CPA) e a quella francese (UNCP) di intraprendere i necessari provvedimenti contro il quotidiano L’Equipe e chiunque altro abbia concorso in tale fatto.